Chiamaci 24/7 Chiamaci 24/7 Chiamaci 24/7

Frasi lapidi, cosa incidere per un ricordo eterno

01/02/2021
Condividi

Una lapide è una lastra di marmo o di pietra, che si posiziona sulla tomba o sul sepolcro di un defunto e che reca sulla sua superficie una iscrizione funeraria. È un oggetto di antichissima origine il cui scopo è conservare la memoria della persona defunta in modo che le future generazioni abbiano un ricordo di chi era. Sulla lapide infatti viene solitamente incisa un’epigrafe, cioè un piccolo testo che contiene le informazioni indispensabili sul defunto (come si chiamava, date di nascita e di morte) e un piccolo testo o una frase che ricordi ai posteri chi era il defunto, cosa aveva fatto nella vita, quanto i suoi cari lo amavano, a tal proposito vi consigliamo la lettura delle 10 frasi per i manifesti funebri: dalle più comuni alle più toccanti.

Incidere una frase su una lapide è quindi un modo per rendere eterno il ricordo della persona che non c’è più, per commemorare la sua scomparsa, personalizzando il luogo della sua sepoltura con una frase che tiene vivo il ricordo e che mantiene nel cuore di quanti lo hanno amato la sua memoria. Sono le agenzie funebri ad occuparsi della realizzazione delle lapidi, e sono sempre loro a proporre modelli e colori e perfino suggerimenti su cosa scrivere. Noi vi suggeriamo un piccolo elenco di frasi da incidere su una lapide per un ricordo eterno. 

Non piangete la mia assenza: sono beato in Dio e prego per voi. Io vi amerò dal Cielo come vi ho amati sulla terra.

Godi in Dio anima cara la pace dei giusti e conforta su questa terra chi tanto ti amò.

Nel cuore di coloro che lo conobbero rimanga il tuo ricordo. I tuoi cari

O Signore, dona al suo spirito l’eterno riposo e la Tua luce risplenda negli occhi suoi.

L’onestà fu il suo ideale, il lavoro la sua vita, la famiglia il suo affetto. I suoi cari ne serbano nel cuore la memoria.

Buono onesto ed operoso. Amato e stimato da tutti, lascia sulla terra le tracce luminose delle sue virtù.

Tu, Signore, lo scegliesti nel fior della vita tra gli eletti e, con Divino invito, or la sua giovane anima abbellisce i giardini del Tuo Regno. Sia fatta la Tua volontà.

La tua morte lascia un grande vuoto in tutti coloro che ti amarono. Nel loro animo sarà sempre vivo il tuo ricordo.

La sua memoria cara rivivrà eternamente nell’animo di quanti lo conobbero e gli vollero bene.

I suoi cari a perenne ricordo.

Colui che piangiamo non è assente ma soltanto invisibile, i suoi occhi raggianti di gloria stanno fissi nei nostri pieni di lacrime.

La tua famiglia era tutto il tuo mondo e ciò rende ancora più vivo il nostro dolore. Con rimpianto e tenerezza infinita ti ricordiamo e preghiamo per te.

Non muoio, entro nella vita, e tutto quello che non posso dirvi quaggiù, ve lo farò comprendere dall’alto dei cieli.

L’amore che ci hai dato non è morto con te: vive nel nostro cuore, nella nostra coscienza, nel nostro ricordo. La fede mantiene uniti quelli che la morte separa.

Io sono la resurrezione e la vita. Chi crede in me, anche se muore, vivrà; chiunque vive e crede in me, non morirà in eterno.

Benedici, anima mia, l’Eterno e non dimenticare alcuno dei suoi benefici.

L’assenza non è assenza, abbiate fede, colui che non vedete è con voi.

Mamma, come sulla terra ci guidasti nei nostri primi passi, ora dal cielo guidaci nel retto sentiero della vita.

Padre affettuoso ed onesto le sue doti furono di esempio a quanti lo conobbero. I familiari a perenne ricordo.

Ulteriori suggerimenti li potete trovare nell’articolo sulle 10 frasi sulla morte di Sant’Agostino.

Condividi
LE ULTIME NEWS LE ULTIME NEWS